forbice potatura vigneto

 

Operatori professionali e non professionali , potatori e aziende dedicate alla gestione del verde e  legnami di scarto , sramatura e potature hano a che fare con le motoseghe

 

Di grosse o medie dimensioni, con lame standard o super professionali,  le motosgeh sono atte al taglio di  legno, legname o alberi.

 

Ma quali sono i problemi se spesso affliggono un operatoe che utilizza la motosega?

i punti e  i check da fare in caso si mancato start sono tanti ma vogliamo soffermarci noi oggi solo su 2 punti

 

CANDELE

L'accumulo di olio combustibile bruciato sulla parte inferiore della candela è' una condizione che puo' compromettere un adeguato start.

 Si puo risolvere con la pulizi amediante  spazzola di acciaio o si puo' sostiruire l acandela.

se invece questa rislulta bagnata bisognera necessariamente asciugarla.

A questo punto si puo' fare un semplice test, a candela smontata provare a tirare il cordino di messa in moto e  accertarsi che la candela facciao la scintilla.
 
iL FILTRO ARIA

La motosega ha una conformazione tale che, il vano dove è posto il motore, sia anche quello che raccoglie il quantitativo più grande di rifiuti esterni che passano attraverso le fessure poste sulla parte frontale ed influenzano il funzionamento dell’intero attrezzo.

IL FILTRO DELL'ARIA VA QUINDI PULITO   RIPETUTAMENTE OGNI  5/10 ORE DI LAVORO

Per pulire il filtro dell’aria si può usare un tubicino collegato ad un compressore oppure, nei casi di minor sporcizia, un pennello.

  •  

FILTRO BENZINA

Anche il circuito di alimentazione ha un filtro, questo filtra il carburante , o la miscela.

Se questo e' sporco si puo' ridurre o del tutto interrompere il flusso di carburante  che va al carburatore.

Il filtro va quindi pulito anch'esso regolarmente al fine di non  ingolfare la motosega.

 

 

 

motoseghe oleomac

 

 

L'Italia e le sue regioni godono di oltre 100 quantita di cultivar di olive , nonche di numerose areali di produzione, questo genera numerose ed eterogenee tecniche di potatura.

potatura agevolata 

La prima regola e' quella di saper equilibrare la parte vegetativa con la componente produttiva della pianta.

La potatura dell'olivo innanzitutto va eseguita periodicamente ( almeno 2 volte l'anno ), al fine di poter controllare e gestire la chioma in modo adeguato. Una potatura invernale e una potatura piu leggera a verde, tendenzialmente estiva eseguita con forbice da potatura sono indispensabili.

L'assenza o ritardi della potatura renderebbe ancora più difficoltosa la raccolta con abbacchiatore o altra macchina agevolatrice.

 

 

Dopo la potatura  per eliminare i residui sempre piu ingombranti  di tale  operazione  si deve ricorrere a una trinciatura tramite trincia pto o trincia semovente

la trincia pto  dietro o meglio davanti  un trattore agricolo tipo frutteto risulta la soluzione piu efficace su colline e piccoli dislivelli  dell'oliveto


 

Ricambi trattori